Migrations: Intersectionality, Queerness, and Diaspora

the transcultural and liminal intersections of migrant identities and the politics of migration.

18-19 January

University of Naples, “L’Orientale”

 

Scorrete in basso per il testo in italiano

This is the fifth and final workshop sponsored by the Queer Italia Network, led by Dr Charlotte Ross (Birmingham), Dr Julia Heim (CUNY), and Dr SA Smythe (UCI). The Queer Italia Network is the recipient of a 2016-2018 AHRC grant, and seeks to: build an international coalition of scholars, activists, and cultural practitioners, who will engage meaningfully with queer sexualities, identities, cultures, scholarship, and politics in Italy; focus on issues of critical theory and practice, with an aim of developing innovative theoretical approaches to queer questions; and reflect in depth on the key issues of language, interdisciplinarity, representation, performance, politics, identity, and migration across various platforms. For more information about the Queer Italia Network, please see the website: queeritalia.com

The workshop, “Migrations: Intersectionality, Queerness, and Diaspora,” will be held at the University of Naples, “L’Orientale,” in collaboration with the Center for Gender and Postcolonial Studies. It will focus on the issues of postcoloniality and queerness, investigating the intersections and divergences of minoritised subjectivities, with special attention to modern and contemporary Italy.

Some questions this workshop seeks to address are:

·         What are the intersections between postcoloniality and queerness?

·         How might queer and antiracist politics inform the concept of “diaspora” in the Italian/Italophone context?

·         How might we promote transnational dialogues that foster deeper academic, artistic, or social investigations and understandings of both the Anglophone and Italian queer contexts?

·         How are concepts like “gender” and “queerness” racialised in the Italian context? How can/does queerness inform antiracist struggles around citizenship and immigration?

·         How can/do the queer, transfeminist, refugee, and G2 movements act in coalition with one another? Is solidarity a viable construct between these groups within and beyond Italy, especially in the context of the Mediterranean’s so-called “migrant crisis”?

 

The Queer Italia Network invites scholars, artists, and activists to submit paper proposals, artist statements, and performance ideas that in some way address, or call into question the issues above. Please send abstracts/proposals or artists statements of 300-500 words, plus a short biographical note, to the following email address by 1 December 2017: queeritalia@gmail.com. The workshop will consist of various formats including but not limited to performances, roundtable discussions, and panels over the course of each day. The workshop will be in both English and Italian. It is a closed workshop; if you wish to attend without offering a paper or performance, please RSVP to queeritalia@gmail.com by 1 December. There will be a few small awards available to postgraduate students and others without full-time employment whose proposals are accepted. If eligible, please note clearly in your bio that you will be requesting a bursary.

 

Migrazioni: Intersezionalità, Queeritudini, Diaspora

Le intersezioni transculturali e liminali delle identità migranti e le politiche della migrazione

18-19 gennaio 2018

L’Università degli Studi di Napoli, “L’Orientale”


Questo sarà il quinto e l’ultimo laboratorio della serie di incontri sponsorizzati dalla rete Queer Italia (QuIR), organizzati da Dr Charlotte Ross (University of Birmingham, UK), Dr Julia Heim (CUNY), e Dr SA Smythe (UCI). L* Queer Italia Network è finanziat* da una borsa erogata dall’Arts and Humanities Research Council (AHRC). I nostri obiettivi principali sono: costruire una rete internazionale di studios*, attivist* e artist*, che analizzino in maniera produttiva le sessualità, le identità, le culture, gli studi e le politiche queer in Italia; focalizzarci sulle pratiche e teorie critiche con lo scopo di sviluppare degli approcci innovativi teorici alle questioni queer, approfondire le nostre riflessioni sulle tematiche cruciali della lingua, l’interdisciplinarità, la rappresentazione, la performance, la politica, le identità e la migrazione in una varietà di contesti. Per maggiore informazione, si veda il nostro sito www.queeritalia.com.

Il laboratorio avrà luogo all’Università degli Studi di Napoli, “L’Orientale,” in collaborazione con il  Centro Studi Postcoloniali e di Genere. Si focalizzerà su questioni di postcolonialismo e queeritudini, e analizzerà le intersezioni e le divergenze delle soggettività marginalizzate nell’Italia contemporanea e storica.

Questo incontro si focalizzerà sulle seguenti questioni:

•          Quali sono le intersezioni tra postcolonialismo e queer?

•          Come potremmo pensare la “diaspora” da una prospettiva politica queer e antirazzista nel contesto Italiano/italofono?

•          In che modo potremmo facilitare degli scambi transnazionali per approfondire le indagini e le interpretazioni accademiche, artistiche e sociali dei contesti queer anglofoni e italiani?

•          Come vengono razzializzati dei concetti quali ‘genere’ e ‘queer’ nel contesto italiano? Qual è l’influenza del queer per le lotte antirazziste sulla cittadinanza e l’immigrazione?

•          Che tipi di collaborazione ci sono tra i movimenti queer e transfemministi e la rete G2? Si potrebbe tentare di forgiare una forma di solidarietà tra questi due gruppi sia dentro che oltre i confini dell’Italia, nel contesto della cosiddetta ‘crisi migratoria’ del mediterraneo?


L* QuIR invita studios*, artist* ed attivist* a proporre abstract per interventi, dichiarazioni artistiche e idee per spettacoli che in qualche modo rispondano, o mettano in questione, le tematiche proposte. Vi invitiamo a mandare un abstract/proposta o una proposta di dichiarazione artistica di 300-500 parole, ed una breve biografia al seguente indirizzo: queeritalia@gmail.com entro il 1 dicembre 2017. Il laboratorio includerà diverse tipologie di sessioni nei due giorni, tra cui spettacoli, tavole rotonde e brevi interventi. Le due lingue del laboratorio saranno l’italiano e l’ingleses.Il laboratorio sarà per un numero chiuso di partecipant*. Se volete partecipare (senza fare un intervento programmato), vi preghiamo di mandare una mail di adesione all’indirizzo queeritalia@gmail.com entro il 1 dicembre 2017. Ci saranno alcune piccole borse per dottorand* ed altri individui precar* che presenteranno un paper (qualora accettato) all’interno del laboratorio. Coloro che vorrebbero candidarsi per le borse sono pregat* di specificarlo nella nota biografica.